Home | Il Progetto "Scuola di famiglia" approda a Fermo

Il Progetto "Scuola di famiglia" approda a Fermo

16 Marzo 2018

Si è tenuto, nei primi giorni di marzo, l’incontro italiano del progetto “Scuola di Famiglia”, realizzato nell’ambito del programma Erasmus+ da partner spagnoli e italiani tra cui la FYME e Mus-e Italia. Sede dell’incontro la città di Fermo, perché Mus-e Italia ha scelto proprio Fermo per rappresentarla in questo progetto incentrato sul rapporto tra scuola e famiglia. Capofila la città spagnola di Fuenlabrada, sita nella cintura metropolitana di Madrid, insieme alle scuole Rayuela e Machado e all’Università Re Juan Carlos. Per l’Italia invece il Comune di Fermo, l’Associazione Mondo Minore, il Conservatorio “G. B. Pergolesi”, gli ISC Fracassetti Capodarco e Sant’Elpidio a Mare. Una due giorni intensa di incontri e riflessioni, con scambi d’esperienze e d’informazioni, e la possibilità di toccare con mano, partecipando ai laboratori Mus-e, le diverse modalità di lavoro messe in campo dagli artisti e dalle docenti insieme con le famiglie d’appartenenza degli alunni. Ed è proprio questo l’obiettivo del progetto: condividere le migliori esperienze che vedono i genitori coinvolti con i figli nel processo educativo scolastico in contesti a rischio di esclusione.

“È fondamentale trovare un canale di comunicazione diretto con le famiglie e adeguare il funzionamento degli istituti scolastici a quelle che sono le loro esigenze” sottolinea la coordinatrice nazionale Mus-e, Rita Costato Costantini, che ha partecipato alle sessioni. “Una società in cui i cambiamenti sono sempre più rapidi e la realtà sempre più complessa, richiede ai genitori una preparazione speciale, e la scuola può diventare un luogo d’incontro dove apprendere, riflettere e sviluppare efficacemente le proprie capacità genitoriali. Noi, con i nostri artisti e la scelta del linguaggio dell’arte, ci poniamo come intermediari per facilitare l’incontro tra le diverse culture e tradizioni ma anche tra le diverse abilità”.

Agli incontri istituzionali, che hanno visto la partecipazione del Sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, insieme ad alcuni assessori nonché ai dirigenti scolastici e rappresentanti dei vari partner, si sono alternati visite nelle scuole di Lido San Tommaso e Cascinare, laboratori Mus-e, momenti di approfondimento e confronto anche con i genitori e con ragazzi che vivono l’esperienza dell’accoglienza in comunità educative ed in una rete di famiglie affidatarie. Anabel Dominguez Contrera, responsabile della Fundacion Yehudi Menuhin Espana, Gonzalo Lopez, direttore generale per l’educazione del Comune di Fuenlabrada e Felix Labrador, referente per l’Università Re Juan Carlos, si sono detti entusiasti per quanto Mus-e ha realizzato in questi mesi di progetto a Fermo. “Adesso la sfida” ha sottolineato Contrera “è rinsaldare lo scambio vero e proprio tra noi, per far si che quest’esperienza prosegua oltre il progetto. Il filo che abbiamo tessuto tra Italia e Spagna deve continuare a produrre bellezza, quella stessa che abbiamo assaporato in questa intensa trasferta italiana”.