Altre notizie (Genova)

Home | E' ricominciato il nuovo anno scolastico

E' ricominciato il nuovo anno scolastico

04 Ottobre 2017

È ricominciato il nuovo anno scolastico da appena tre settimane e già siamo sui nastri di partenza per organizzare e far partire i nostri laboratori.

È prezioso questo tempo che precede l’attivazione vera e propria dei corsi, perché è uno spazio fatto di incontri, valutazioni, equilibri ed aggiustamenti, di nuove conoscenze e nuove classi da esplorare.

Continuiamo ad essere tanti nel mondo Mus-e, sia tra coloro che “offrono” Mus-e (artisti, coordinatori, collaboratori, partner e sostenitori) che, soprattutto, tra coloro che ne usufruiscono: i bambini anzitutto, i piccoli alunni e le alunne che rendono allegro e variegato il lavoro in classe, e poi le insegnanti, i dirigenti scolastici, le famiglie.

È un corto circuito virtuoso, che dobbiamo mantenere ed anzi sforzarci di far crescere.

Per parte nostra, come Mus-e Italia, abbiamo investito e continuiamo ad investire perché si crei una mentalità nuova anche nelle sedi locali finalizzata a individuare altre modalità per reperire risorse per alimentare il progetto: ecco perché la propensione sempre più sviluppata verso i programmi comunitari, come l’Erasmus, che vede diverse città Mus-e coinvolte, e la scelta di partecipare al corso di formulenza sul fundraising tenuto dal professor Melandri con il quale avvieremo probabilmente una collaborazione strutturale.

Sono tutti segnali che evidenziano la nostra voglia di crescere e di assicurare gambe più robuste al progetto.

Ci aspettano nuove sfide, e dobbiamo essere pronti!

Anche perché di segnali incoraggianti ne abbiamo: basti pensare all’attenzione che ci dedicano gli organismi istituzionali preposti alla formazione scolastica, in primis il Ministero, ma anche l’Università, come nel caso di Reggio Emilia dove terremo la formazione nazionale proprio all’interno dei padiglioni universitari e, comunque, usufruendo della loro partnership.

Altri segnali provengono dalla sensibilità dimostrata da molti verso la campagna di crowdfunding messa in atto dallo scrittore Gino Marchitelli per raccogliere fondi per i bambini terremotati dei comuni di Visso e Amandola.

Insomma, il quadro generale vede certamente tinte grigie e fosche, con le tante questioni irrisolte legate all’immigrazione, ma qualche sprazzo di colore c’è.

Ecco, il nostro compito è far sì che questi sprazzi di colore, in questa tela immaginaria e reale che è il mondo d’oggi, aumentino e diventino sempre più intensi fino a dissipare le nubi della discriminazione, dell’intolleranza, dell’incultura.

Rita Costato Costantini
Coordinatrice Nazionale Mus-e